Valli Po, Bronda e Infernotto

14,50

Guida turistica
autore Marilisa Schellino
216 pagine a colori
formato 12×21 cm, dorso 1,1 cm
copertina morbida con alette
lingua italiano
Book Gallery


© 2011 Editris duemila snc, Torino
ISBN-9788889853221

Categoria:
Descrizione

Questa guida turistica accompagna alla scoperta delle tre valli a ridosso del Monviso, il Re di Pietra visibile da ogni punto della pianura piemontese. Valle Po è quella principale, scavata dal rigoglioso fiume che scorre fin verso la Pianura Padana e caratterizzata da numerosi caratteristici paesini. Nelle valli Bronda e Infernotto si possono visitare altri comuni, ognuno ricco di evidenze storiche, artistiche e paesaggistiche, nonché effettuare escursioni, dettagliatamente descritte nel volume. Sono presenti inoltre le coordinate GPS e indicati i livelli di accessibilità.

Additional Information
Contenuti

Il Monviso

Visibile da ogni punto della pianura piemontese, il Monviso da sempre disegna l'orizzonte con l'inconfondibile e familiare profilo della sua piramide, protagonista e immancabile compagno sul tracciato escursionistico che percorre l'alta Valle Po attraverso antiche strade e sentieri.

Valle Bronda

La corta vallata originata dal torrente Bronda confina con le colline della città di Saluzzo. È considerata la capitale dell'agricoltura ecocompatibile con le celebri mele della Valle Bronda e la produzione del vino Pelaverga. Castellar, Pagno e Brondello sono i tre comuni della Valle, raggiungibili rapidamente da Saluzzo.

Valle Po

È la vallata principale, scavata nel rigoglioso e irrequieto fiume Po prima che questi entri nella Pianura Padana. I primi paesi che si incontrano sono Envie, Revello, Rifreddo, Martiniana Po, Gambasca e Sanfront. In alta Valle Po si incontrano Paesana, Onvino, Ostana e infine Crissolo.

Valle Infernotto

In questo territorio si possono visitare i comuni di Barge e Bagnolo; da Barge si può raggiungere la Certosa del Mombracco e da lì effettuare numerose escursioni. La Valle Infernotto, che ha nella Punta di Ostanetta la sua cima più elevata, è celebre per lo gneiss, conosciuto anche come pietra di Luserna.

Mombracco

Monte che divide la Valle Po dal bacino del torrente Infernotto, sulla cui sommità sono presenti alcune cave per l'estrazione della celebre pietra chiamata quarzite. L'area è valorizzata dal progetto “Mombracco cultura, lavoro e tempo libero: sui sentieri di Leonardo” che coinvolge i sei comuni che si trovano ai suoi piedi.

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Valli Po, Bronda e Infernotto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *