San Giovanni Battista di Ciriè

18,00

Un viaggio lungo sette secoli tra arte, storia e fede
Autori vari
176 pagine
formato 16,5×24 cm, dorso 1,2 cm
copertina morbida
illustrato
lingua italiano


© 2020 Editris duemila snc, Torino
ISBN-9788889853528

Categoria:
Descrizione

La chiesa di San Giovanni Battista, a settecento anni dalla sua fondazione, si riappropria della sua storia, che si configura come un viaggio lungo sette secoli tra arte, storia e fede. La città di Cirié, come scenario di questo racconto, e la sua Comunità, come protagonista indiscussa, riemergono dalle testimonianze figurative e documentarie inedite. Far rivivere il passato in una dimensione attuale è l’obiettivo di una ricerca in cui i confini non sono ancora delimitati, e che anzi aspettano di essere superati. Questo studio si propone non come un punto di arrivo delle ricerche ma come un punto di partenza, soggetto a futuri arricchimenti. Per questo non possiamo smettere di ricercare un passato che continua ad affiorare incessante nel nostro presente.
La ricostruzione storico-artistica è stata supportata da una sistematica e diffusa ricerca negli archivi, che ha riportato alla luce documenti fondamentali per la comprensione di un passato dove la chiesa si mostrava come lo specchio dell’identità di un’intera società e dei suoi equilibri politici e religiosi.
Partendo dai primi dati noti sull’origine del borgo di Cirié fino ai giorni nostri, lo studio mette in dialogo documenti e testimonianze figurative, alternando casi in cui i primi sono più radi e le seconde più dense, e presentandone altri in cui i documenti ricostruiscono in maniera esaustiva quello che purtroppo oggi è venuto a mancare.
Lo sviluppo del racconto si articola per secoli, ciascuno con novità devozionali e cambiamenti di gusto artistico, analizzati tanto nei capitoli che ricostruiscono la storia di San Giovanni Battista quanto nelle schede sulle opere d’arte ora conservate nella chiesa.
La volontà di fornire un contesto ad alcuni dei tesori che sono entrati a far parte del patrimonio artistico del Duomo, come lo hanno battezzato nel corso del Novecento i ciriacesi, ha reso necessario indagare a fondo due realtà oggi dimenticate: il distrutto convento di Santa Maria delle Grazie dei Padri Agostiniani e la chiesa della Confraternita dello Spirito Santo.
Gli Itinerari d’arte proposti in questo volume hanno anch’essi l’obiettivo di connettere il tessuto vivo della Comunità, tra passato e presente, con le testimonianze artistiche del territorio, tracciando ideali percorsi e svelando vie praticabili per la riscoperta della città.
Il progetto del libro nasce nell’anno 2018, con la volontà di lasciare un segno tangibile per i festeggiamenti dei settecento anni di storia della chiesa di San Giovanni Battista. Il lavoro è stato realizzato grazie alla collaborazione di un gruppo di giovani ricercatori laureati in architettura, storia e storia dell’arte, che hanno messo a disposizione le loro professionalità e competenze.
L’occasione di offrire linee sicure entro cui leggere la storia del Duomo di Cirié ha permesso di ritrovare un passato comune, in cui i cittadini possano riconoscersi. La valorizzazione delle preziose testimonianze figurative giunte fino a noi si rivela un’opportunità per rivalutare in termini sociali, storico-artistici e turistici il territorio nel panorama del Torinese e del Canavese e per avviare future consapevoli operazioni di tutela e conservazione del nostro patrimonio.

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “San Giovanni Battista di Ciriè”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *